Cina, uomini provano il dolore del parto (1)

Cina, festa della mamma: uomini volontari hanno provato il dolore del parto

In Cina, in occasione della festa della mamma che si è svolta qualche giorno fa, quest’anno gli uomini hanno potuto provare il dolore del parto durante un programma televisivo di Nanchang City, nella provincia di Jiangxi.

Cina, uomini provano il dolore del parto (1) Cina, uomini provano il dolore del parto (2)

Una ventina di uomini volontari si sono sottoposti all’esperimento collegandosi a una macchina che simulava il dolore usanto scariche elettriche. Inutile dire che nessuno è durato più di 30 secondi.

La sfida consisteva in dieci livelli di dolore con una scala di agonia da 50 a 500. Le scosse elettriche venivano mandate negli addomi dei volontari al fine di ottenere l’effetto desiderato ma, come avevano già previsto, tutti cominciavano a lamentarsi pochissimi secondi dopo, interrompendo l’esperimento premendo un semplice pulsante.

Iain Inglis, un cantante inglese di 31 anni che vive in Cina, ha rinunciato non appena l’indicatore del lorore ha raggiunto la soglia di 100. “Era troppo per me”, ha detto. “Il dolore era terribile!”. Un altro volontario, Lee Hao, ha detto: “È stato incredibile. Non riuscivo a sopportarlo. Ora capisco perché mia moglie urlava di volere degli antidolorifici mentre partoriva”.
Solo un uomo, Zhou Nan, è riuscito a sopportare il dolore fino alla soglia di 500. “Sono un padre di tre gemelli e volevo capire l’enorme dolore a cui è stata costretta mia moglie mentre partoriva”, ha detto. “È stato orribile. Non posso che ammirare profondamente tutte le madri dopo questa traversia”.

Ed era proprio questo lo scopo dell’evento: far capire alle persone quanto eccezionali sono le mamme.

Cina, uomini provano il dolore del parto (3)

Non sono stati i primi uomini a sperimentare il famoso dolore del parto; in Olanda, poco più di un anno fa, due presentatori di un programma televisivo si sono sottoposti a un esperimento simile collegando degli elettrodi all’addome simulando i dolori per due ore intere.

Sia i due presentatori che i partecipanti del programma cinese sicuramente non sono riusciti a capire fino in fondo gli sforzi delle donne che partoriscono, anche perché portare un pancione per nove interi mesi non è una cosa così semplice, – e soprattutto non hanno nessun pulsante che permette di interrompere il dolore! – però è stato comunque apprezzato l’interesse.

Si schianta contro un albero per testare gli airbag

Un automobilista tedesco di 45 anni si è visto ritirare la patente di guida dopo che è andato a schiantarsi intenzionalmente contro un albero “per testare gli airbag”.

È successo a Goslar (Bassa Sassonia, Germania); Uwe Schrager è stato avvistato da un altro automobilista mentre si andava a schiantare contro un albero con la sua Ford Mondeo.

Quando la Polizia è arrivata sul posto, Schrager stava mettendo il paraurti e altre parti dell’auto nel bagagliaio, per riportarla a casa e farla sistemare. Quando gli è stato chiesto il motivo dell’incidente l’uomo, che è risultato negativo agli esami di droga e alcol, ha ammesso che l’ha fatto intenzionalmente.
“Sapevo che l’auto era dotata di airbag ma non ero sicuro che funzionassero davvero, così li ho voluti provare. Ho pensato fosse meglio provarli ad una velocità ridotta in modo da sopravvivere se non avessero funzionato”, ha detto l’uomo.
Schrager si aspettava che gli airbag si potessero rimettere al loro posto dopo l’incidente e, come se non bastasse, era convinto che l’assicurazione gli pagasse i danni.

Oltre ad essere senza patente per un po’ ora è stato dato l’ordine all’uomo di effettuare dei test psichiatrici.
C’è bisogno di effettuare qualche test psichiatrico per determinare se potrà riavere la patente. A quanto pare si è schiantato contro un muro due volte a velocità più ridotta prima di andare addosso all’albero. Non è un comportamento normale”, ha dichiarato un portavoce della Polizia.

Due uomini hanno voluto provare il dolore del parto

Durante un programma televisivo olandese, Proefkonijnen, – tradotto in italiano “I porcellini d’India” – i due presentatori Dennis Storm e Valerio Zeno hanno provato lo straziante dolore che prova una donna mentre partorisce, collegando degli elettrodi ai loro addomi.

Due uomini hanno voluto provare il dolore del parto Dennis e Valerio sono famosi per aver consumato, nel 2011, pezzi cucinati del proprio corpo in diretta televisiva. Le polemiche non sono mancate ma loro continuano con i loro esperimenti.
Stavolta hanno voluto provare l’esperienza di una donna che partorisce. Per ovvi motivi non è stato possibile l’atto in sé ma sono riusciti ad avere le stesse sensazioni grazie ad una serie di elettrodi fissati sul loro stomaco che simulavano i crampi e le contrazioni che hanno le donne durante il parto.
L’esperimento è durato due ore, in cui i due uomini hanno gridato contorcendosi dal dolore.

Credi che sarà talmente doloroso da farci gridare?“, ha chiesto Zeno ad una delle infermiere prima dell’esperimento. “Sì, sicuramente“, ha risposto lei.
Il dolore è iniziato gradualmente ma non appena è aumentata la forza degli shock i due uomini hanno potuto constatare che l’infermiera aveva ragione.
Nonostante il dolore, i due hanno affermato che è stato uno dei momenti migliori della stagione. Forse grazie alle bambole e ai biscotti che hanno ricevuto dagli infermieri quando il tutto era finalmente finito.