Candele al vomito di cane – L’idea ragalo perfetta per il vostro Natale

Realizzate da Yankme Candles, le candele scherzo, sono l’idea perfetta per un regalo diverso dal normale questo Natale.

La compagnia specializzata nella produzione di candele aromatizzate, quest’anno ha deciso di realizzare qualcosa di speciale e controtendenza, applicando sulle proprie candele degli adesivi alquanto disgustosi, raffiguranti alcuni dei più disgustosi odori che possiate mai immaginare di sentire.

Si spazia dal peto della nonna, fino al vomito di cane. Tra i più fastidiosi sicuramente, la candela aromatizzata al pelo di cane bagnato e quella all’odore di piscio nei bagni pubblici.

Ovviamente sotto le etichette si trovano le vere fragranze profumate: mango, viole, roselline e tutti gli altri profumi classici.

Il 50% dei proventi andrà devoluto per la costruzione di canili. Insomma, un regalo simpatico e per una buona causa. Potete trovare tutte le candele sul sito ufficiale www.yankmecandle.com

Kailash Singh

L’uomo più puzzolente del mondo, non si lava da 37 anni

Kailash SinghQuando spiega il perché della sua decisione, afferma che un prete gli ha promesso almeno un figlio maschio ed una stirpe nobile se avesse seguito il consiglio.

Per questo motivo il signor Kailash Singh, 65 anni, da 37 rifiuta di lavarsi, anche se i vicini dell’uomo scherzando sull’odore affermano che la moglie avrebbe dovuto completamente rifiutarsi di avere figli con lui.

Singh passa le sue giornate con le sue mucche e l’unico bagno che si concede durante la giornata è quello di fuoco, fumando la sua marijuana, pregando il Lord Hindu Shiva e danzando davanti al falò.

La sua famiglia, evidentemente stufa di sorbire il suo odore ogni giorno, ammette di avere cercato di obbligare Singh a farsi una doccia, purtroppo senza successo.

“Ci ha urlato dietro e se ne è andato” – dice la moglie Kalaviti Devi, 60 anni – “Abbiamo provato più di una volta nel corso degli anni ma si è sempre rifiutato!”

“Ci dice sempre che preferirebbe morire piuttosto che farsi una doccia e solo un figlio potrebbe riuscire a fargli cambiare idea.”

La donna è addirittura arrivata al punto di non volere più dormire con Singh a causa della puzza, ma questo non ha fatto cambiare idea all’uomo e la donna ha dovuto arrendersi per prima.

Singh lavora tutti i giorni con le sue mucche sotto temperature che non di rado superano i 47 gradi centigradi nel villaggio di Chatav, immaginate l’odore che dopo anni e anni di sudore lo avvolge.

“Non capiscono la mia decisione e non riusciranno a farmi cambiare idea, l’ha voluto Dio non io”

Scarpe che odorano di formaggio, quando la puzza fa tendenza

Dimenticate Dolce&Gabbana e preparatevi per le nuovissime scarpe “D&G Dolce Gorgonzola” che sono pronte una volta per tutte ad avvicinare in modo indissolubile la moda e i cattivi odori.

Queste nuovissime scarpe, progettate dalla studentessa Lisa Dillon dell’Università di Design di Bath Spa in Gran Bretagna, naturalmente non c’entrano niente con il noto marchio di moda italiano, ma purtroppo esistono davvero e secondo la ragazza che le ha inventate, avranno un enorme successo.

Come avrete intuito queste speciali scarpe col tacco saranno realizzate utilizzando veri cibi e in particolare il formaggio, pietanza da sempre associata al disgustoso odore emanato dai piedi di alcune persone.

Per la realizzazione viene usata una forma di Cheddar che funge da struttura portante, in seguito vengono aggiunti altri tipi di formaggi e altri cibi per modellare la scarpa e completare il capolavoro.

Questa invenzione verrà presentata a breve presso il Royal Bath & West Show, dove verrà mostrata ai visitatori all’interno di una competizione tra scultori di cibo, per promuovere i formaggi locali della zona.

Le scarpe saranno visibili presso tale festival dal 1 al 4 Giugno, altre sorprese sono state promesse: “Il pubblico non rimarrà deluso affermano”.

E dopo questa trovata non ci rimane che crederci.

 

“Ti puzzano i piedi” e lei lo accoltella

E’ successo nello stato di Washington, dove una ragazza di 18anni ha accoltellato un ragazzo diciannovenne, dopo che questo l’aveva derisa dicendole che i suoi piedi puzzavano.

Puzza di piedi

La polizia avrebbe ritrovato il corpo del giovane uomo a terra, con un coltello infilzato nella schiena per alcuni centimetri e con un polmone collassato.

Secondo i giornali Americani, il litigio tra i due è iniziato quando Amber Smith si apprestava a fare una capriola all’indietro durante una serata in compagnia tra amici e si è tolta le scarpe

A quel punto il ragazzo avrebbe confessato alla ragazza che i suoi piedi puzzavano e lei risentita l’avrebbe accoltellato.

La ragazza non è pregiudicata. Per fortuna la vittima guarirà presto, mentre per Amber sarà il giudice a decidere del suo futuro.

Lo fanno scendere dall’aereo perchè puzza troppo

Espulso dall'aereo perché puzza troppoTutto è partito dai passeggeri che hanno iniziato a lamentarsi della puzza proveniente da uno dei passeggeri imbarcati sull’aereo della Jazz Airlines in una delle tante rotte interne al Canada.

L’uomo, apparentemente americano, emanava uno sgradevole odore, tanto che i passeggeri vicino a lui hanno iniziato a lamentarsi con i componenti dell’equipaggio dell’aereo.

“E’ importante per noi che i nostri passeggeri possano viaggiare nel massimo del confort e della sicurezza” – questa è la priorità della compagnia; e infatti hostess e stuart, hanno costretto l’uomo ad abbandonare l’aereo prima della partenza.

Uno degli stuart ha affermato: “Per noi è importante eliminare gli inconvenienti prima che diventino problemi.” – anche se ha poi ammesso – “La nostra compagnia, come qualsiasi altra compagnia, non ha norme che impediscono il viaggio a persone che male odorano, sfortunatamente però in alcuni casi è necessario per la crew espellere alcuni passeggeri.”

Tra i passeggeri che hanno commentato la vicenda una donna ha affermato: “Le persone vicine all’uomo stavano semplicemente parlando tra di loro e lo guardavano con disgusto.” – mentre un altro afferma – “Quell’odore è realmente brutale.”

Che dite voi hanno fatto bene a farlo scendere? Io allora dovrei fare scendere dal pullman ogni volta qualcuno.