Va a rapinare una banca in taxi, chiede all'autista di aspettarlo

Va a rapinare una banca in taxi, chiede all’autista di aspettarlo

Va a rapinare una banca in taxi, chiede all'autista di aspettarlo Un rapinatore ha pensato di andare a svaligiare una banca di Edimburgo in taxi, facendosi addirittura aspettare mentre procedeva con la rapina.

Dopo aver riempito il suo sacchetto di plastica (!) con migliaia di sterline, il rapinatore è tornato dal tassista – che a quanto pare non si è accorto di nulla – per farsi riportare indietro.

La Polizia ha dichiarato che durante la rapina non è stata usata alcuna arma.

L’ispettore Rory Hamilton ha detto: “Non è raro che a un tassista venga chiesto di aspettare fuori da una banca. Ora però abbiamo bisogno che l’autista si metta in contatto con noi”.

Restituisce i soldi a un negozio dopo 12 anni

Rapinatore restituisce i soldi a un negozio dopo 12 anni

Un ex tossicodipendente che ha rapinato un negozio di alimentari più di dieci anni fa ha chiesto perdono dopo aver restituito il denaro che aveva rubato con una lettera di scuse.

Keosavanh Xayarath è stato minacciato con una pistola da un uomo nel suo negozio di Nashville (Tennessee, USA) circa 11-12 anni fa.
Il criminale, tormentato dal rimorso, è tornato qualche giorno fa nel negozio che aveva rapinato per restituire i 300 dollari che aveva rubato, lasciando anche una lettera.
“Ha insistito molto che li accettassimo”, ha detto il figlio del negoziante.

Restituisce i soldi a un negozio dopo 12 anni

“Sono un tossicodipendente. Circa 11 o 12 anni fa ho rapinato questo negozio con una pistola. Non faccio più uso di sostanze stupefacenti e sento di dovermi scusare con le persone che ho ferito in passato. Sono venuto nel vostro negozio verso le 9 o le 10 nel 2002 o nel 2003 e ho preso un pacco da 10 birre e chiesto un pacchetto di sigarette, e quando si è aperta la cassa per il resto ho tirato fuori la pistola e ho preso circa 300 dollari e poi sono corso via con un’auto bianca.
Spero che possiate accettare questi soldi e perdonarmi.
Che la pace sia con voi.
Anonimo”

La foto della lettera è stata pubblicata su Instagram dove ha ricevuto riscontri positivi.
“È molto stimolante e ci ricorda che ci sono molte persone buone a questo mondo”, ha detto il negoziante.
“Alla persona anonima, vorremmo dire che lo perdoniamo e lo ringraziamo per la lettera. Non ci importa dei soldi. Siamo stati molto più ispirati dal tuo gesto. Spero che tu possa trovare pace e fortuna nella tua vita. I migliori auguri!”.

Rapinatore si mangia foglietto con la prova del crimine

L’uomo nel video è stato appena arrestato per aver sferrato una rapina in banca. La polizia è riuscito a raggiungerlo e arrestarlo durante la sua fuga in auto.

sospetto

Probabilmente i poliziotti sapevano che l’uomo portava con se la prova della rapina, o probabilmente volevano semplicemtne assicurarsi che l’uomo non fosse in possesso di armi, così hanno iniziato a perquisirlo.

A un certo punto il poliziotto estrae dalla tasca un fogliettino, più tardi si saprà che sul foglietto c’era scritto “Dammi tutti i soldi!”; era il foglietto che i ladro aveva mostrato al commesso della banca durante la rapina. Per il resto, credo che il video possa spiegarvi tutto il resto, buona visione!