Kim Anami – La sollevatrice di pesi con la vagina

Non andiamo pazzi per le donne che si dedicano al sollevamento pesi, ma in questo caso potremmo fare un’eccezione.

Kim Anami, è una bellissima donna che vive tra Bali e Los Angeles. Nella vita si occupa di rapporti sentimentali e di sesso olistico, ma quello che l’ha resa famosa più di ogni altra cosa è sicuramente la sua capacità di sollevare pesi con la sua vagina.

kim anami2

Fin dall’età di 22 anni Kim si è appassionata di Tantra e di altre pratiche sessuali, una passione che l’ha portata poco alla volta a sviluppare un’idea personale sui rapporti e sul modo di affrontare al meglio il sesso con il proprio partner.

Un capo saldo della sua teoria è senza dubbio l’esercizio fisico, che associato al sesso non riguarda solo il respiro, i muscoli del corpo o le giuste tecniche, ma anche e soprattutto l’esercizio fisico della vagina.

Oggi Kim è in grado di alzare con la sua vagina pesi di quasi 5 chili e afferma che non esista metodo migliore per tenere lontano il decadimento della tonicità vaginale se non quello di tenerla allenata costantemente come un sollevatore di pesi fa con il suo bicipite.

“Per dare al vostro uomo un piacere mai provato prima vi basterà esercitare la vostra vagina 5 minuti al giorno e in appena una settimana otterrete dei risultati incredibili” – ha dichiarato a Playboy Kim.

Noi le crediamo e a giudicare dalla bellezza di una donna che oltre a tenere sempre in esercizio il proprio sesso, si diverte anche a fare surf, direi che non possiamo che darle ragione!

Se volete ascoltare le sue audioguide o se volete saperne di più sulla sua vita, fate un giro sul suo sito ufficiale: kimanami.com

Kim Jong Un vuole trasformare la Corea del Nord nella prima meta turistica per surfisti

E’ l’ultima di una lunga serie di notizie in arrivo dallo stato più misterioso del mondo. Questa volta però pare che le intenzioni siano serie.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa dello stato Nord Coreano, il leader supremo ha dato ordine di attrezzare alcune spiagge della costa est del paese per il turismo dei surfisti di tutto il mondo.


Kim-Jung-Un, corea  nuova metà del surf

Venti surfisti professionisti provenienti da tutto il mondo e guidati dall’italiano Nicola Zanella, già allenatore della nazionale cinese di Surf, sarebbero pronti a partire verso le coste di Sijung, a circa 6 ore di viaggio dalla capitale Pyongyang.

L’obiettivo è quello di portare la cultura del surf anche sulla coste inesplorate della Corea del Nord e di diffondere l’insegnamento ai ragazzi locali dando vita ad una nuova tradizione nel paese, tanto da farlo diventare la prima meta al mondo per il turismo dedicato agli amanti della tavola.

Il pacchetto viaggio che costerà circa 1800 dollari, includerà oltre ad una settimana sulle coste del mar del Giappone, anche una visita alla metropolitana della capitale, una gita nella zona demilitarizzata al confine con la Corea del Sud e ovviamente una visita guidata alle statue dei gloriosi Kim Il-sung e Kim Jong-il, rispettivamente nonno e padre dell’attuale leader.

surf corea

Cari amici surfisti, se avete voglia di una nuova avventura non vi resta che prenotare per questa avventura più unica che rara.

 

 

Pisco, l’alpaca che fa surf

Pisco è un Alpaca Peruviano molto particolare, questo simpatico camelide invece di passare le sue giornate a pascolare nelle bellissime alture del Perù, preferisce di gran lunga starsene al mare e andare sulla tavola da surf.

Il suo maestro si chiama Domingo Pianezzi e nel suo piccolo è uno specialista nel surf con gli animali. Pianezzi ha passati gli ultimi 10 anni ad insegnare a cani e uccelli (nel vero senso del termine) ad andare sul surf. Tra i suoi animali addestrati anche un gatto chiamato Nicolasa e un criceto.

“Nella mia vita ho addestrato pappagalli, cani, gatti topi e durante alcune gare ho visto canguri e koala surfare.” – dice Pianezzi.

Pisco l'alpaca che fa surfPisco però è il primo Alpaca al mondo ad imparare questo sport, sicuramente uno degli animali più grandi.

Come ogni surfista che si rispetti Pisco quando cavalca le onde indossa una muta galleggiante, anche perché gli alpaca famosi per il loro manto soffice e caldo, non sono ottimi nuotatori.

E quando a Domingo viene chiesto quanto bisogna aver bevuto per decidere di insegnare il surf ad un Alpaca, lui risponde: “Pisco deriva dal nome di un fortissimo distillato di grappa diffuso in Chile e Perù, quindi se vi stavate chiedendo quanto bisogna essere ubriachi eccovi la risposta.”