Ricorrono al trapianto di barba per essere più hipster (4)

Ricorrono al trapianto di barba per essere più hipster

A New York gli hipster vanno così di moda che alcuni uomini stanno ricorrendo al trapianto di barba per rimanere “sul pezzo”.

Ricorrono al trapianto di barba per essere più hipster (4) Ricorrono al trapianto di barba per essere più hipster (3)

Alcuni medici di New York si stanno specializzando sulla procedura vista la grande richiesta di trapianti di barba da parte di pazienti di sesso maschile, che continua a crescere di giorno in giorno. Questi uomini sono disposti a pagare fino a $ 7,000 per avere la barba da hipster, che successivamente potranno tagliarla o lasciarla crescere proprio come se fosse una barba vera.
Il dottor Jeffery Epstein, che fa questi trapianti da oltre un decennio, ha affermato che fino a qualche tempo fa le richieste si limitavano a giusto una manciata all’anno; ultimamente invece arrivano 3-4 richieste alla settimana.
La dottoressa Yael Halaas precisa che non sono solo hipster senza barba a volere il trapianto; nonostante la maggior parte dei pazienti siano giovani e alla moda, ce ne sono altri che per tutta la vita avrebbero voluto avere la barba ma non gli è mai cresciuta, come ad esempio chi ha delle cicatrici in viso o chi vuole cambiare sesso.

L’intervento, che richiede all’incirca otto ore, prevede il trapianto dei capelli del paziente direttamente sul viso. Dopo averli tirati fuori dalla cute vengono trapiantati con la radice attraverso delle micro incisioni nell’area desiderata, sotto anestesia locale. I capelli trapiantati inizialmente potrebbero cadere ma la radice rimarrà e dopo qualche tempo diventerà una vera e propria barba, che potrà essere rasata senza problemi. In caso il paziente soffa di calvizie possono essere usati i peli del torace.

Ricorrono al trapianto di barba per essere più hipster (2) Ricorrono al trapianto di barba per essere più hipster (1)

I medici con questo intervento sono in grado di riempire le aree del pizzetto, dei baffi, delle basette e delle guance; quando i pazienti vogliono una barba più folta ricorrono a un secondo trapianto. Non è raro che gli uomini arrivino addirittura con la foto di qualche personaggio famoso da cui prendere spunto, come ad esempio George Clooney, Ryan Gosling e Brad Pitt.

Polonia: Trapiantano 2 mani da donna ad un uomo

Uomo con mani da donnaIl dottor Ahmed Elsaftawy membro di una squadra di cinque medici, due anestesisti e 13 infermieri ha operato il 5 Giugno un uomo di 34 anni trapiantandogli entrambe le mani simultaneamente in un’operazione durata 17 ore. L’intervento è stato eseguito in ospedale Trzebnica, nella Polonia sud-occidentale.

Il medico che ha realizzato trapianto alle mani di un giovane soldato polacco all’inizio di questo mese ha dichiarato che l’operazione è stata un successo e che il paziente tornerà in piena forma entro poche settimane.

Secondo il chirurgo la parte più complicata dell’operazione è stata collegare i vasi sanguigni e unire la pelle del paziente con con le mani del donatore.

E’ la prima operazione del genere in Polonia e in Europa, ha detto Elsaftawy, e tutto è andato a buon fine.

La cosa bizzarra è che le mani del donatore appartenevano ad una donna, dunque ora l’uomo, dovrà vivere il resto della sua vita con delle mani femminili. Non proprio quello che ci si potrebbe aspettare da un soldato.

Il paziente è già in grado di muovere le dita di entrambe le mani. Chissà cosa ha provato quando ha visto le sue nuove mani.

Gli innestano la protesi sbagliata - uomo si ritrova con due piedi sinistri

Gli trapiantano il piede sinistro sulla gamba destra.

Gli innestano la protesi sbagliata - uomo si ritrova con due piedi sinistriDoveva sottoporsi ad un trapianto alla gamba per recuperare l’uso del piede che aveva perso a causa di una brutta infezione partita dal suo alluce. Le cose però non sono andate come ci si aspettava.

Patrick Morrison, 76 anni, aspettava il trapianto da 3 anni, quando gli fu amputato il piede destro per una infezione. Sperava di poter tornare a camminare come ogni essere umano ma per sua sfortuna il medico che l’ha operato, il Dr. Malcolm Griffiths, esperto in trapianti, si è dimostrato un totale incompetente.

La scoperta shockante è avvenuta 5 mesi dopo l’operazione quando la moglie Alexia ha tolto la finta protesi che viene applicatya sempre dopo un trapianto. Al posto del piede destro, i medici avevano trapiantato a Patrick un’altro piede sinistro.

E come se la cosa non fosse già abbastanza sconvolgente, per ammissione dello stesso medico, all’uomo è stato trapiantato un 43 anzichè un 41.

A nulla sono servite le scuse pubbliche di tutto lo staff medico dell’ospedale di Edimburgo. Intanto il Dr. Griffiths è stato radiato dall’ordine dei medici Britannici e dovrà rispondere per l’errore e per altri 10 casi anomali denunciati da altri pazienti.

Peccato però che il signor  Morrison non potrà cambiare più piede.