L'uomo più sporco del mondo, non si lava da 60 anni (4)

L’uomo più sporco del mondo, non si lava da 60 anni

L’80enne iraniano Haji è fermamente convinto che la pulizia possa portargli malattie e per questo è da ben 60 anni che rifiuta di lavarsi.

L'uomo più sporco del mondo, non si lava da 60 anni (4)

Haji vive in isolamento nel villaggio di Dejgah, in Iran, e anche il solo pensiero di farsi un bagno lo fa arrabbiare. È talmente tanto sporco che il colore della sua pelle è ormai molto simile a quella del terreno, tanto da riuscire ad essere scambiato per una statua di roccia se non si muove.

Non è solo l’acqua che disprezza; addirittura, l’anziano disgusta il cibo fresco e l’acqua potabile. Beve acqua che prende da una grande cisterna di petrolio arrugginita e il suo pasto preferito è carne di istrice marcia. Gli piace anche fumare la pipa ma, al posto del tabacco, ci mette feci di animali. Per tagliarsi i capelli non usa forbici o rasoi ma li brucia con una fiamma aperta.

Non ha una casa, in quanto considera casa la terra dove cammina. Vive quindi in un buco sul terreno, molto simile a una tomba, che lo tiene a contatto con la realtà della vita. Ogni tanto, quando c’è maltempo, dorme in una baracca di mattoni che gli abitanti del villaggio hanno costruito appositamente per lui, per pietà.

L'uomo più sporco del mondo, non si lava da 60 anni (1) L'uomo più sporco del mondo, non si lava da 60 anni (2) L'uomo più sporco del mondo, non si lava da 60 anni (3) L'uomo più sporco del mondo, non si lava da 60 anni (5)

Lo stile di vita di Haji è molto singolare. Gli abitanti del villaggio – a cui non dà nessun fastidio e che anzi lo chiamano Amou Haji (“Amou” nella loro lingua è un vezzeggiativo per indicare un anziano gentile) – affermano che ha avuto gravi problemi in gioventù che lo hanno portato a fare queste scelte estreme. Nonostante questo, però, sembra molto più felice di molte persone che vivono avendo tutti i comfort e le comodità.

Uomo trova la nuora ad un appuntamento al buio

Uomo trova la nuora ad un appuntamento al buio

Un uomo cinese ha trovato la nuora ad un appuntamento al buio in una stanza d’albergo, dopo che entrambi hanno mentito sui loro veri nomi e avendo mandato foto di altre persone.

Uomo trova la nuora ad un appuntamento al buio La cosa poteva rimanere solo un’imbarazzante casualità ma il marito della donna, nonché figlio dell’uomo, sospettando che la moglie avesse un amante l’ha seguita e, trovandoli insieme, li ha attaccati.

Wang Pai, 57 anni, ha perso il lavoro due anni fa e da quel momento ha cominciato a chattare online per conoscere nuove persone; è così che ha conosciuto una donna con cui ha fatto amicizia, non sapendo che in realtà era la nuora, a sua volta annoiata dalla vita da casalinga.

“Alla fine ci siamo accordati per un appuntamento romantico ma quando ho aperto la porta non so chi dei due è rimasto più sorpreso“, ha detto Pai. “Si è voltata e ha cominciato a correre per il corridoio, dove ha incontrato suo marito, mio figlio, che la stava seguendo. Ha cominciato a gridare e l’ha attaccata, e poi ha attaccato me”.

Il 57enne aveva mandato alla donna una vecchia foto di un amico dei tempi dell’esercito, dicendole di essere vedovo. Lili invece, di 28 anni, diceva di essere una donna sola chiamata Ming Chen, il cui marito era in prigione, e anche lei gli ha mandato la foto di un’altra persona.

Il marito Wang Jai, 31 anni, è stato arrestato per cinque giorni dopo aver attaccato il padre, mandandolo in ospedale con una ferita alla testa, e la moglie, a cui ora mancano due denti.

Uomo dell'Ohio è vivo ma ancora legalmente morto

Giudice dell’Ohio conferma a un uomo in aula che è ancora legalmente morto

Un uomo dell’Ohio qualche giorno fa è andato in tribunale per chiedere al giudice della contea di revocare una sentenza che nel 1994 lo aveva dichiarato legalmente morto, in quanto era scomparso molti anni prima ma tornato da otto anni; il giudice, però, ha respinto la sua richiesta, dicendo esplicitamente che il limite di tempo per revocare una sentenza di morte è di tre anni.

Uomo dell'Ohio è vivo ma ancora legalmente morto Lo stesso giudice Allan Davis ha dichiarato il caso di Donald Miller Jr. una “strana, strana situazione”.
“Qui abbiamo l’ovvio. Un uomo seduto in aula, apparentemente in buona salute”, ha detto il giudice. “Non so a cosa la porterà, ma per la legge lei è ancora defunto“.

Miller quando è ritornato è andato in tribunale per poter riottenere la patente di guida e per ripristinare il suo numero di previdenza sociale, anche se l’ex moglie non era d’accordo, in quanto non sarebbe in grado di risarcire i benefici che sono stati dati a lei e ai loro due figli dopo che il signor Miller è stato dichiarato morto.

A quanto pare, Miller, che ora ha 61 anni, ha dichiarato di essere scomparso negli anni ’80 a causa della perdita del lavoro e del suo alcolismo; ha così vissuto in Florida e in Georgia, prima di tornare in Ohio verso il 2005. La moglie Robin ha aggiunto anche che secondo lei è sparito in quanto doveva pagare molti arretrati degli assegni di mantenimento, pari a circa $26.000.

Ritarda al proprio matrimonio perché si taglia i testicoli

Ritarda al proprio matrimonio perché si taglia i testicoli

Il matrimonio di una coppia è stato ritardato dopo che, secondo quanto riportato, lo sposo si è tagliato i testicoli prima di entrare in chiesa, giusto un’ora prima che la cerimonia iniziasse.

Ritarda al proprio matrimonio perché si taglia i testicoli

Mentre il parroco e il fiorista stavano per sistemare gli ultimi ritocchi alla chiesa, il futuro sposo è entrato gettando per aria le sedie e inzuppando il pavimento con il suo stesso sangue.

Uno degli invitati, arrivato in anticipo, ha dichiarato che il parroco non gli ha permesso di entrare perché un uomo si era appena tagliato i testicoli con un paio di forbici. “Quando sono andato in chiesa ho visto qualcosa sul pavimento che sembrava carne umana; ho pensato fosse un pezzo del suo braccio ma invece era uno dei suoi testicoli”, ha affermato l’invitato.

L’uomo è stato portato in un ospedale di Brentwood (UK) subito dopo la sua automutilazione, dove è stato visitato anche per quanto riguarda la sua salute mentale.

Nonostante la Polizia volesse chiudere la chiesa per investigare più a fondo, il matrimonio è stato celebrato ugualmente con solo mezz’ora di ritardo e la sposa non è stata informata della causa del ritardo fino a dopo la cerimonia.

Sopravvive dopo essere stato trafitto in testa con la gamba di uno sgabello

Un uomo serbo è sopravvissuto dopo essere stato trafitto dalla gamba di metallo di uno sgabello, probabilmente durante una lite in un bar.

Sopravvive dopo essere stato trafitto in testa con la gamba di uno sgabello

L’uomo, che è arrivato all’ospedale senza documenti, dopo essere stato operato e ricoverato si è ripreso completamente, nonostante la gamba dello sgabello abbia perforato il suo cervello di 11 centimetri.

I medici sono rimasti sbalorditi da come l’uomo, che dovrebbe avere dai 40 ai 45 anni, abbia superato una ferita così grave, dopo aver passato due intere settimane in terapia intensiva in condizioni critiche ma stabili.

“Ci sono volte in cui anche i medici con più esperienza sono sorpresi dalla natura della ferita”, ha detto uno dei chirurghi che si sono occupati dell’uomo, che sono riusciti a rimuovere il corpo di metallo senza complicazioni.

Probabilmente l’uomo non avrà gravi problemi alle funzioni motorie, in quanto è in grado di muoversi e di nutrirsi autonomamente, ma dovrà sottoporsi a settimane di riabilitazione.

Viene trovato con una prostituta, sostiene che lo “stava solo aiutando a comprare dei pomodori”

Un uomo che è stato trovato nella sua auto con una conosciuta prostituta della zona ha dichiarato alla Polizia che la ragazza gli stava solamente dicendo dove poteva trovare dei pomodori e che i soldi che le aveva dato servivano per acquistarli.

La prostituta lo "stava solo aiutando a comprare dei pomodori"

Muhammad Ikhlaq, 39 anni, è stato arrestato con l’accusa di adescamento mentre guidava la sua Nissan Micra a Walsall (West Midlands, UK).

Quando la Polizia l’ha fatto accostare, dopo aver prelevato £20 da uno sportello automatico e averli dati alla donna seduta nel posto del passeggero, ha dichiarato che stavano solamente andando alla ricerca di pomodori.

“Ne ho sentite tante prima ma in dieci anni in cui sono un ufficiale di Polizia non ho mai sentito una scusa del genere“, ha detto uno degli agenti.

Ikhlaq è stato multato con £400 e dovrà inoltre pagare i costi del tribunale che ammontano a £665.

Dà fuoco a quattro case per cercare di “uccidere il diavolo”

Un uomo in Malesia ha dato fuoco alla sua casa nel tentativo di uccidere il diavolo, radendo al suolo anche altre case del vicinato.

Un vicino ha dichiarato di aver visto l’uomo urlare di aver “ucciso il diavolo” dopo aver dato fuoco alla sua casa di due piani.

“Il fuoco è arrivato velocemente ad altre case”, ha detto il vicino. “Ho gridato cercando aiuto e sono fuggito a casa mia dalla mia famiglia. Poi ho visto che l’uomo se ne stava andando come se niente fosse successo. Fortunatamente la casa della mia famiglia è stata risparmiata”.

Fortunatamente non ci sono state vittime; i danni stimati, invece, ammontano ad una somma pari a $79.000.

L’uomo, 35enne, è attualmente ricercato dalla Polizia con l’accusa di incendio doloso.

Serpente morde il pene di un uomo seduto sul water

Serpende morde il pene di un uomo seduto sul water In Israele un serpente ha morso il pene di un uomo mentre era seduto sul water di casa.

Fortunatamente il serpente non era velenoso e l’uomo ha potuto scherzare su quanto è successo.

Il 35enne israeliano ha detto ai medici di essersi accorto che il serpente lo stava mordendo solamente dopo aver sentito un bruciore sul pene; dopo aver guardato bene ha visto il serpente attaccato ai suoi genitali.

I paramedici hanno dichiarato che, nonostante il serpente non fosse velenoso, potrebbero ugualmente rimanere i segni del morso.

“È la prima volta che vedo un serpente mordere così”, ha affermato uno dei medici.

“Fortunatamente tutti gli esami sembrano a posto e l’uomo sta bene“.

L’uomo è stato fortunato che il serpente non fosse velenoso; originario della zona, c’è una razza di serpente molto pericolosa.